Preview Euro 2016: Girone D

Preview Euro 2016: Girone D

Pochi giorni all’avvio delle ostilità in Francia, con il primo europeo a 24 squadre, e prosegue l’analisi di Sport House delle compagini impegnate nella competizione: il girone D vede affrontarsi la squadra bicampione in carica, la Spagna, opposta a Croazia, Repubblica Ceca e Turchia. Un gruppo sicuramente interessante, dall’esito tutto tranne che scontato.

Ottimo il cammino della Spagna nel turno di qualificazione, vincente nel gruppo C, domato con 27 punti e una sola sconfitta all’attivo. La banda della Roja, dominatrice a livello internazionale da ormai 8 anni, deve riscattarsi dopo un mondiale grigio. Le qualità della compagine di Del Bosque ha tutte le possibilità di rifarsi: Casillas è protetto dalla coppia Ramos-Pique, a centrocampo spicca il talento di Don Andres Iniesta, ancora una volta chiamato a trascinare gli iberici, la prima punta dovrebbe essere Morata, anche perché l’esclusione di Costa e Torres ha creato più di una polemica fra gli opinionisti spagnoli. Per il passaggio del turno è ovviamente la favorita, ma riuscirà ad arrivare in fondo?

Anche la Repubblica Ceca ha stupito, vincendo il gruppo A, davanti a Islanda e Turchia, che ritrova proprio in questa occasione. Vrba ha puntato tanto sull’esperienza dei suoi leader: Peter Cech, autentica saracinesca fra i pali, Rosicky, 102 presenze con la maglia della nazionale, e Plasil, veterano del Bordeaux. Attenzione anche a qualche giovane di livello: Krejci, centrocampista dello Sparta Praga, e Darida, anche lui in mezzo al campo, potrebbero rivelarsi al grande pubblico. Possibilità di passare il turno? Parecchie, anche se la lotta con Croazia e Turchia sarà ferrea.

Ben sappiamo come si è comportata la Croazia, avversario ostico per l’Italia nel gruppo H, concluso con un lusinghiero secondo posto, a 4 punti dal Bel Paese. E tanti sono pure i talenti che giocano in Serie A: da Vrsaljko sulla fascia a Kalinic (dalla panchina), da Perisic a Mandzukic unica punta. Ma le due star sono sicuramente i rivali in Spagna: Modric del Real e Rakitic del Barcellona. Una compagine ricca di talento, indubbiamente favorita alle spalle della Spagna, ma gli iberici devono stare attenti perché la squadra dei Balcani potrebbe combinare qualche scherzetto non da poco.

Infine la Turchia, terza come già accennato nel gruppo A, ma qualificata senza dover accedere agli spareggi, poiché nel computo delle terze classificate è risultata la migliore. La vecchia volpe Fatih Terim presenterà la solita compagine, fatta di concretezza e solidità mentale. Una squadra che può comunque contate su talenti non indifferenti: spiccano Calhanoglu del Leverkusen, Arda Turan del Barca e Nuri Sahin del Dortmund, che guideranno un centrocampo di indubbia qualità. In attacco attenzione al bomber Burak Yilmaz. La lotta per passare agli ottavi è serrata, ma un terzo posto nel girone non è utopia.

About The Author

Laureando in lettere, ma la mia arrogante personalità spicca soprattutto nel tempo libero, dove mi dedico molto al collezionismo: due di picche e figuracce su tutto. Il mio brillante palmares annovera: 2 coma etilici, 100 passi in partenza, 3 rinvii a giudizio e una smisurata passione per lo sport.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *