MotoGP, FP Austria: Volano la Ducati e Dovizioso

#FP2:

Quando il gioco si fa duro, Andrea Dovizioso non si tira mai indietro. Questa volta nessuno riesce a ostacolare il forlivese nella seconda sessione di libere, che lo vede mettere tutti in riga risultando sette decimi più veloce nel confronto col mattino.

Il portacolori di Borgo Panigale scende in pista col coltello tra i denti e all’ultimo tentativo disponibile per poco non abbatte il muro dell’1’24. Il cronometro recita 1’24”046, poco più di due decimi più veloce nel confronto con la Yamaha di Maverick Vinales (+0.234), che fino a pochi secondi dal termine assaporava il colpaccio.

Questa volta per la Ducati non sembra però essere tutto così semplice e scontato come nel 2016, perché la nuova aerodinamica incide non poco nella velocità di punta della GP17 di Lorenzo. Al pomeriggio il maiorchino è quinto (+0.570), preceduto dalla Yamaha di Johann Zarco (+0.476), mentre terza la prima delle Honda, quella di Dani Pedrosa (+0.428).

La RC213V è una minaccia da non sottovalutare per i portacolori di Borgo Panigale, dal momento che Marc Marquez ha fatto volare la moto giapponese nella FP2. Nonostante il sesto tempo a sei decimi dalla vetta (+0.603) e un lungo che lo ha portato fuori dalla pista, il cinque volte iridato ha impressionato sul passo gara, realizzando alcune tornate sull’1’24”6, nessuno come lui.

About The Author

Stoner,Scandone e Inter. Tutto il resto è noia.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *